VENUTO AL MONDO [il libro]

0
Immobiliare Max

“È qui sai… è nella nuca che nasce la vita. La nuca è il fiume, il destino.” Vita, morte, amore, odio, silenzio, musica, presente, passato.

Venuto al mondo non è un romanzo storico, ma una favola dura e al tempo stesso luminosa e piena di speranza. È la vita che vince sulla guerra, la sofferenza che “sputa” la speranza di un figlio che è figlio di un mondo dilaniato dalla sofferenza, testimonianza di una violenza inaudita, cruda e spaventosa. Il romanzo vuole raccontare la pace e la guerra. La pace è l’aridità fumosa di un Occidente flaccido di egoismi, preso dalla salamoia del benessere. La guerra è quella di una donna che ingaggia contro la natura una battaglia estrema e oltraggiosa. È anche la storia di un amore imperfetto, quasi irreale tra i due protagonisti, Gemma e Diego, ma al tempo stesso vero, pieno di vita e speranza che viene però infranto da quell’irresistibile desiderio di maternità, quel figlio che non arriva mai. Un desiderio talmente forte e irrefrenabile a tal punto da spingere il proprio compagno, l’anima della propria vita, tra le braccia di un’altra donna. Un cammino misterioso di una nascita che fa piazza pulita della scienza, della biologia, e si addentra nella placenta preistorica di una guerra che mentre uccide procrea.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.