Di Matteo risponde alle dichiarazioni di Caputo: “Atto della giunta legittimo e necessario”

0
tusa big

MONREALE 06/22/2012 Decide di rispondere per le rime il sindaco Di Matteo alle dichiarazioni rese dall’on. Salvino Caputo sulla presunta illegittimità della delibera di giunta di variazione dell’aliquota TARSU. Proprio ieri, l’esponente PDL, alla conferenza stampa indetta a Monreale dal suo gruppo consiliare, aveva ipotizzato la possibilità di ricorrere in Commissione Tributaria per rendere nullo l’atto della giunta, atto, a suo dire, di competenza del consiglio comunale. Il sindaco lascia argomentare il segretario generale del Comune di Monreale, Ettore Sunseri, il quale non solo sostiene la legittimità della delibera secondo la normativa regionale siciliana, ma sottolinea l’incoerenza della dichiarazione di Caputo, dato che in passato, con Caputo sindaco, la giunta aveva deliberato in modo identico. Rincara la dose il sindaco, secondo il quale la dichiarazione di Caputo è sia paradossale che incoerente con l’obiettivo di stabilizzazione dei precari da lui difeso, che può essere conseguito solo da questa delibera. C’è da essere sicuri che assisteremo ancora ad un ping pong di accuse tra le due anime del PDL, in uno scontro che si avvia a divenire sempre più acceso e che avrà certamente conseguenze disastrose per lo sviluppo del paese.

“La legge prevede che il Consiglio comunale abbia la competenza per la istituzione dei tributi e la regolamentazione generale delle tariffe. Secondo la normativa regionale siciliana, infatti, tutto cio’ che non è di competenza del Consiglio o della dirigenza, quale competenza residuale è del sindaco, a meno che non ci sia una diversa previsione statutaria”. A dichiararlo è il segretario generale del Comune di Monreale, Ettore Sunseri che da un primo riscontro ha constatato che questa normativa è stata messa in atto dalle precedenti giunte. “Lo Statuto del Comune di Monreale – ha continuato il segretario Sunseri- prevede espressamente che sia competenza della Giunta, la determinazione delle tariffe e delle aliquote, dei servizi e dei tributi, pertanto tale prassi così come si legge dalle delibere è consolidata da decenni”. A tal riguardo, sono state individuate alcune delibere di Giunta nel periodo in cui il sindaco era Salvino Caputo, che si è pronunciato per l’annullamento della delibera di giunta che aumenta la tassa rifiuti del 50 % ritenendo che la competenza sia del Consiglio comunale. Tali delibere riguardano proprio gli aumenti della TARSU varate anche dalla Giunta presieduta da Caputo che riportiamo di seguito: delibera municipale n. 65 del 23 febbraio del 2000 – D.G. n. 87 del 24 marzo 2001 , D.G. n. 105 del 18 marzo 2002 – D.G. n. 231 del 29. Maggio 2003. “Puntualizziamo – ha dichiarato il sindaco di Monreale Filippo Di Matteo – che nè la legge nè lo statuto hanno subito modifiche. Quindi appare veramente paradossale la dichiarazione resa nota dall’on. Salvino Caputo, che l’aumento della TARSU non spetti alla giunta comunale. Desidero ricordare inoltre, che i venire meno di questa opportunità metterebbe a serio rischio la stabilizzazione dei precari, di cui lo stesso Caputo ha pubblicamente difeso e per i quali ci stiamo fortemente battendo per evitare che le sorti e il lavoro di tante famiglie monrealesi possa essere messo a serio rischio”

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.